Studio tecnico di ingegneria civile - Termografia infrarosso
Ing. Mauro Gattone
Operatore certificato di 1° e 2° livello per prove termografiche secondo norme UNI EN ISO 9712 e UNI EN 473. 

Presentazione Termografia infrarosso Servizi di termografia Altri servizi e consulenze Tel Fax Email
 Servizi di termografia
Servizi di termografia >> Verifiche impianti elettrici
Una verifica termografica di un impianto elettrico o di una apparecchiatura elettronica permette di evitare il rischio di INCENDIO, di distruzione di attrezzature e di FERMO dfelle macchine. 

Secondo recenti statistiche, una preventiva verifica termografica degli impianti elettrici ed elettronici permette una riduzione del 90% del rischio INCENDIO delle macchine e dei fabbricati, del 70% del FERMO macchine, del 40% degli interventi manutentivi urgenti a seguito di fermo macchine. Inoltre è stato stimato un incremento della produzione pari, mediamente, al 15%.

Alcune compagnie assicurative praticano SCONTI sulle polizze di responsabilità civile a coloro che effettuano verifiche termografiche delle apparecchiature e degli impianti elettrici ed elettronici.

I COMPONENTI che possiamo esaminare, mediante la termografia, sono: i quadri elettrici, le linee elettriche, le blindo sbarre, i cavi elettrici, i trasformatori di corrente, i dispositivi di apertura dei circuiti, i relè, gli interruttori, i fusibili, i motori, le macchine, le pompe, i controllori a logica programmabile (PLC), le schede elettroniche, le apparecchiature elettroniche,...., ecc,....

Con questa applicazione della termografia, siamo in grado di:
  • individuare la presenza di PUNTI CALDI irregolari dell'impianto elettrico o elettronico, non visibili ad occhio nudo, che possono provocare malfunzionamenti ed incendi;
  • fornire le immagini termografiche digitali e le fotografie digitali delle anomalie riscontrate;
  • redigere una RELAZIONE tecnica, a firma di professionista abilitato iscritto all'ordine degli ingegneri, con la segnalazione esatta di tutte le anomalie e le problematiche riscontate.

 
 

 

Una verifica termografica ha permesso di individuare la presenza di un punto irregolarmente caldo (rappresentato nell'immagine con colorazione rossa) di un sistema per la distribuzione di energia elettrica realizzato mediante una blindo sbarra.
La blindo sbarra è stata controllata e revisionata da personale specializzato che ha permesso il ripristino del corretto e sicuro funzionamento.

TRASFORMATORE SURRISCALDATO.

Premessa: che cos’è un trasformatore:
Il trasformatore è una macchina elettrica capace di trasferire energia elettrica da un circuito, detto primario, in un altro circuito, detto secondario, modificando la tensione e la corrente. Il trasformatore riceve energia elettrica con una tensione V1 e una corrente I1 e la restituisce con una tensione V2 e una corrente I2, tali da soddisfare la relazione: V1*I1 = V2*I2.
Classe di isolamento di un trasformatore.
La classe di isolamento di un trasformatore fa riferimento ai materiali isolanti e contempla, normalmente, le seguenti distinzioni: A=105°C – E=120°C - B=130°C - F=155°C – H=180°C.
Sovratemperatura di un trasformatore.
La sovratemperatura di un trasformatore è la temperatura raggiunta dal trasformatore durante il funzionamento, sottratta dalla temperatura ambiente considerata normalmente pari a 40°C. Le sovratemperature massime, per i vari gradi di classe d’isolamento, sono, normalmente, le seguenti: A= 60°C - E= 75°C -B= 80°C - F= 100°C - H=125°C.
 
 
 
La temperatura rilevata pari a 132°C è eccessiva e non risulta compatibile con le sovra temperature di normale funzionamento dei trasformatori.





La verifica termografica di un impianto elettrico ha permesso l'individuazione di un contatto difettoso anomalamente caldo (rappresentato nell'immagine termografica con il colore giallo chiaro).
La visione ad occhio nudo, senza la termocamera ad infrarossi, non permetteva di riscontrare alcun difetto.
Il contatto è stato sostituito allo scopo di evitare malfunzionamenti e pericoli di innesco di incendio.


Individuazione, mediante termocamera ad infrarossi, di un contatto elettrico difettoso con conseguente necessità di un intervento manutentivo urgente.

La visione ad occhio nudo non può permettere la scoperta del difetto.

La verifica mediante indagine termografica consente la rapida identificazione della pericolosa anomalia.


Verifica termografica e individuazione di un contatto e di un cavo elettrico irregolarmente caldo (colore bianco giallo).

In questo caso e nei casi analoghi, viene immediatamente comunicata, nel corso dell'ispezione stessa, la necessità di intervenire urgentemente con le necessarie riparazioni, allo scopo di evitare interruzioni della produzione e inneschi di incendi.


Individuazione di un componente elettronico difettoso (rappresentato con il colore rosso nell'immagine termografica), da sostituire con urgenza allo scopo di evitare guasti agli impianti ed interruzione del funzionamento delle apparecchaiture.


Elemento di un quadro elettrico anomalamente caldo, a rischio di guasto, interruzione del servizio ed innesco di incendio.


Individuazione termografica di un contatto elettrico difettoso (colorazione giallo rossa) con necessità di intervento manutentivo urgente allo scopo di scongiurare il rischio di incendio.

La visione ad occhio nudo, senza la termocamera ad infrarossi, non permette di riscontrare alcun difetto.


L'immagine termografica evidenzia la presenza di un pericoloso contatto elettrico surriscaldato, non individuabile ad occhio nudo ma solo con la termocamera all'infrarosso.

In questo caso è urgente un intervento di manutenzione, allo scopo di evitare pericolo di innesco di incendio.

E' vietata la riproduzione parziale o totale dei testi e delle immagini contenute nel sito.

Home
   Studio tecnico Ing. Mauro Gattone - PIVA 01533340038 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 14/12/2018